Come scegliere il tuo apparecchio acustico

Se si pensa di avere un problema di udito, è importante rivolgersi a un professionista della salute qualificato che sarà in grado di valutare la situazione e consigliare il trattamento più adeguato.

Progetti d'ascolto

"Gaudeo-Sentirai perché"

Progetto d'ascolto Gaudeo

Scegliere l’apparecchio acustico, la riabilitazione uditiva e il professionista può essere un processo complesso che richiedere tempo e considerazione.
Ecco alcuni fattori da considerare quando si sceglie un apparecchio acustico:

La perdita dell'udito

è importante considerare il livello e il tipo di perdita dell'udito che si sta cercando di correggere. Ad esempio, alcune persone potrebbero aver bisogno di apparecchi acustici di livello più avanzato per correggere problemi di udito importanti, mentre altre potrebbero aver bisogno di apparecchi acustici dalle caratteristiche più semplici per problemi di udito di livello lieve o moderato.

Le esigenze di ascolto

è importante considerare le situazioni di ascolto in cui si utilizzerà l'apparecchio acustico, come ad esempio in ambienti rumorosi o in luoghi dove si parla a bassa voce. Alcune persone potrebbero avere bisogno di apparecchi acustici con funzionalità avanzate come il riconoscimento del parlato o la cancellazione del rumore di fondo per ottenere una migliore comprensione del parlato in queste situazioni.

Il comfort e l'estetica

è importante scegliere un apparecchio acustico che sia comodo da indossare e che si adatti bene alla forma dell'orecchio.

La fiducia e le competenze trasmesse

come qualsiasi altro strumento, l'apparecchio acustico e la riabilitazione uditiva non possono portare i risultati attesi senza un audioprotesista competente che vi sappia capire e accompagnare lungo tutto il percorso.

Per i sopracitati motivi, l’esperienza maturata negli anni, il lavoro sinergico con i migliori medici e fornitori, ci ha permesso di sviluppare il protocollo applicativo “Gaudeo-Sentirai perché”.

Il protocollo comincia con la prima visita che si compone di tre momenti principali:

  1. Definizione degli obiettivi e necessità
    Una fase iniziale di comprensione delle necessità della persona per analizzare quali siano le situazioni di vita più frequenti dove si ha la percezione di voler sentire meglio.
    Questo momento è caratterizzato da una raccolta di numerose informazioni che permettono di identificare meglio la percezione soggettiva nonché la motivazione nell’affrontare un progetto d’ascolto.
  2. Test audioprotesici dell’udito
    Una batteria di test audioprotesici dell’udito, per comprendere oggettivamente quale sia l’udito residuo su cui poter lavorare e quale sia la capacità di comprendere le parole andando a riprodurre gli ambienti più comuni tra quelli indicati dal Paziente stesso.
  3. Scelta dell’apparecchio acustico
    Raccogliamo e analizziamo i dati raccolti e, sulla base di tutte le variabili, scegliamo insieme la soluzione acustica idonea per raggiungere gli obiettivi d’ascolto.

Nota bene: l’apparecchio acustico è solo lo strumento che ci permette di realizzare il progetto d’ascolto; infatti, quest’ultimo si compone di ulteriori fasi indispensabili per il successo e la soddisfazione.

Gli audioprotesisti Gaudeo vi seguiranno con un protocollo specifico durante le varie fasi della vita delle soluzioni acustiche!
Tali momenti saranno utili per preservare la corretta funzionalità degli apparecchi acustici, migliorare progressivamente la qualità del suono nonché il raggiungimento della massima soddisfazione.

Per farlo, vengono effettuati test audioprotesici specifici e questionari psicometrici per valutare come le capacità uditive, con gli apparecchi acustici in uso, siano migliorate nel tempo rispetto agli obiettivi che ci si era prefissati insieme.

Progetti d'ascolto

"Gaudeo-Sentirai perché"

Progetto senza titolo (7)

La scelta della soluzione acustica e la definizione del percorso riabilitativo avviene a seguito di un’attenta analisi di molteplici aspetti, con l’obiettivo di garantire al Cliente la migliore qualità di ascolto dal primo giorno di applicazione.

L’esperienza maturata negli anni, il lavoro sinergico con i migliori medici e fornitori del settore, ci ha permesso di sviluppare il nostro miglior protocollo applicativo “Gaudeo-Sentirai perchè”.
Il protocollo si compone di due momenti principali:

  1. Comprensione delle necessità
    Una fase iniziale di comprensione delle necessità della persona per analizzare quali siano le situazioni di vita più frequenti dove si ha la percezione di voler sentire meglio. Questo momento è caratterizzato da una raccolta di numerose informazioni che permettono di identificare meglio la percezione soggettiva nonché la motivazione nell’affrontare un progetto d’ascolto.

  2. Test audioprotesici dell’udito
    Una batteria di test audioprotesici dell’udito, per comprendere oggettivamente quale sia la sensibilità uditiva residua su cui lavorare e quale sia la capacità di comprendere le parole andando a riprodurre gli ambienti più comuni tra quelli indicati dal Cliente stesso.

E’ così che i progetti d’ascolto “Gaudeo-Sentirai perchè” permettono di individuare la soluzione acustica e il percorso riabilitativo migliore per ogni persona.

E non finisce qui: infatti, gli Audioprotesisti “Gaudeo -Sentirai perché” vi seguiranno con protocollo specifico per le varie fasi della vita delle soluzioni acustiche utili per verificare la corretta funzionalità dei dispositivi, migliorare la qualità del suono nonché la soddisfazione raggiunta dal Cliente.

Per farlo, vengono effettuati test audioprotesici specifici per valutare come le capacità uditive con i dispositivi acustici indossati siano migliorate nel tempo rispetto agli obiettivi che ci si era prefissati insieme.

Rivolgiti al tuo Audioprotesista “Gaudeo-Sentirai perché” di riferimento per avere maggiori informazioni sui nostri progetti o, ancora meglio, per vivere l’esperienza in prima persona.